Valentina / #casa

Dog in love

Scritto dai ragazzi della scuola di scrittura no profit “Porto delle Storie” per il percorso “Accenti 2014” , realizzato in collaborazione con Giovanisì
Valentina - Casa

Tutto è cominciato un pomeriggio freddo di gennaio quando passeggiando lungo il ciglio della strada incontrai due giovani ragazzi, Alberto e Valentina. Mi guardarono con sguardo sorpreso chiedendosi cosa ci facessi tutta da sola, e senza pensarci due volte si decisero ad accogliermi nella loro vita con gran calore.

Vi domandate cosa li abbia spinti a fare ciò? Sinceramente non lo so, perché non ho mai conosciuto qualcuno come loro in grado di farti sentire speciale ed amata con un solo abbraccio, però posso dirvi che grazie a loro la mia vita non è più quella di prima ma ha acquistato un senso dal primo momento in cui li ho incontrati.

Quel giorno oltre ad essere stato speciale per me lo è stato anche per loro, poiché avevano appena ricevuto una notizia: avrebbero finalmente potuto andare a vivere da soli!

Infatti grazie al progetto “Giovanisì”, avevano ottenuto un contributo mensile che gli avrebbe permesso di pagarsi l’affitto per realizzare il sogno che tanto perseguivano: creare una loro nuova famiglia. Erano da ben 4 anni che i miei padroncini si amavano, tra di loro si era instaurato un sentimento non comune che fa invidia  perfino a me e al mio amato barboncino.

La vita adesso a casa nostra scorre tranquilla, tra le cose che amo di più fare c’è quella di andare al bar di Alberto “Il Vetro” con Valentina, mentre stare sola a casa quando Valentina va nelle scuole ad aiutare i ragazzi stranieri ad apprendere l’italiano, non è proprio il mio passatempo preferito.

Valentina è molto esile, magra e piccolina ma ha un grande grande carisma, ai miei occhi si mostra come un uragano travolgente che con il suo arrivo porta vitalità alle mie monotone giornate. Ha un gran cuore, e deve essere stato con quello che è riuscita a conquistare il bell’Alberto.

 

Scrivi una risposta