Martina / #fareimpresa

Tradizioni di famiglia

Martina - Fare impresa

Estratto dell’articolo  pubblicato su ‘Il Tirreno’, il 9 dicembre 2016
Autore Samuele Bartolini

«In azienda con la famiglia e mi sento molto fortunata»

«Grazie alle misure per giovani agricoltori e per giovani donne imprenditrici del 2012 sono subentrata al fianco di mio babbo nell’azienda di famiglia. Ho legato i 130mila euro di finanziamenti che sono arrivati dalla Regione alla costruzione di una nuova cantina, mentre ho ricevuto 40mila euro di premio insediamento nella conduzione dell’azienda». La 35enne Martina Chiappini si ritiene soddisfatta di aver partecipato al bando per giovani agricoltori, promosso dalla Regione Toscana nell’ambito del progetto Giovanisì.

Certo. I soldi che alla fine ha dovuto sborsare la sua famiglia sono molti di più rispetto a quanto ricevuto dall’ente. Comunque il fatto che Martina fosse una giovane donna imprenditrice l’ha aiutata. «Mi ha permesso di ottenere il 50% dei finanziamenti a fondo perduto», spiega. E l’omonima impresa agricola risponde bene alle domande di mercato. L’attività si estende per 26 ettari sulle dolci colline di Bolgheri, in uno splendido scenario a due passi dal mare. L’azienda Chiappini produce vino rosso biologico doc Bolgheri e olio extravergine di oliva. Commercia prevalentamente con l’estero: i principali canali di sbocco sono Usa e Svizzera. Il resto rimane sul mercato italiano. E Martina che parla bene l’inglese ha sempre avuto le idee chiare: «Io ho sempre lavorato con mio padre, è vero che ho studiato comunicazione internazionale, che non c’entra niente con l’agricoltura, è vero che ho sempre avuto grande libertà e ho girato il mondo. Ma mi sono resa conto di quanto ero fortunata a venire da Bolgheri, la Toscana. Ecco perché alla fine sono rimasta qui».

Leggi l’articolo ‘Il Futuro nella Terra. L’agricoltura rinasce col ritorno dei giovani’ pubblicato su Il Tirreno

Scopri le opportunità di Giovanisì per Fare Impresa

Scrivi una risposta