Luciana / #giovanisi+

Gioielli nel mondo

Scritta da Luciana
Luciana - Giovanisi+

“Sono Luciana Giannetti, nata a Piracicaba – São Paulo, Brasil. Ho 30 anni e la mia famiglia ha radici toscane in Calstelnuovo di Garfagnana. Sono designer di gioielli, laureata all’ Università di Design di Campinas nel 2011. Dopo l’Università ho aperto il mio negozio di gioielli con la mia socia e amica Isabella Nardini. Anche Isabella fa parte dell’ Associazione Toscani nel mondo.

Il 2015 è stato un anno molto speciale per me perché ho potuto fare la Borsa Mario Olla a Firenze da maggio a agosto. Per quanto riguarda il tirocinio presso Tryo Gioielli, è stata una esperienza ricchissima dalla quale ho imparato molto. Durante lo stage svolto a Tryo Gioielli ho avuto l’opportunità di imparare le tecniche di base e anche tradizionali che fanno parte del mestiere dell’orafo. Ho imparato a lavorare con la cera e ho potuto vedere da vicino come é sviluppato e organizzato il lavoro in una grande produzione. Ho partecipato a tutte le varie fasi che compongono il processo di sviluppo e produzione di gioielli dalla creazione di un oggetto in cera, fusione a cera persa e fi nitura. Ho potuto accrescere la mia esperienza con tutti i metalli diversi utilizzati dall’azienda (oro giallo, oro bianco, oro rosa, argento e bronzo). Ho imparato le sottili differenze di lavorare con tali metalli. Ho imparato a tagliare un oggetto in cera partendo da zero, ho potuto ricreare un orecchino molto speciale per me e che molto tempo fa lo aveva perso. Ho anche imparato a scolpire un oggetto completamente nuovo partendo da una foto.

Sono molto grata per tutta l’esperienza che ho potuto sperimentare, ma credo che tutto questo non sarebbe stato possibile senza queste tre persone che mi hanno dato l’opportunità di imparare e vivere la vita di un orafo a Firenze. Per nome, i miei capi, amici e insegnanti: Andrea , Francesco e Massimiliano. Andrea, Francesco e Massimiliano sono responsabili di aver riacceso in me la passione per la lavorazione dei metalli e ciò che rappresenta. Per me l’arte orafa è la realizzazione di un sogno.

Molti anni fa avrei voluto fare la mia scuola di gioielleria, ma per ragioni di vita ho lasciato questo sogno addormentarsi e lentamente si è nascosto nel profondo del mio cuore. Oggi ritorno in Brasile con la fiamma accesa e con il mio vecchio sogno risvegliato. Tutto questo grazie a questi tre bravissimi orafi italiani che mi hanno dato tanta forza per continuare. Ora devo tornare, però, lascio la metà del mio cuore qui a Firenze.

Una città che è sempre stata generosa con me e questa volta mi ha dato tre grandi amici e un bel bagaglio da portare con me in Brasile. Vivere a Firenze, svegliarmi e andare al lavoro con la mia bici, vedere l’Arno, la Galleria degli Uffizi e Ponte Vecchio tutti giorni è una fortuna per pochi. Prendere un gelato in Via dei Neri e poi andare al Duomo, Piazza della Signoria e Piazza della Repubblica. Camminare per tutta Firenze e dopo tornare a casa sentendo che è stato un grande giorno da apprezzare.
Grazie Mario Olla, Grazie Regione Toscana, Grazie Firenze, Grazie Daniela e principalmente grazie a voi, il trio di Tryo Gioielli.”

Storia raccontata da Luciana, uno dei giovani che ha beneficiato delle borse di studio Mario Olla nel 2015. La sua testimonianza, insieme a quella degli altri 12 giovani coinvolti, è inserita all’interno della brochure ‘Borse di studio Mario Olla‘, pubblicata sul sito di Toscaninelmondo.

La Regione Toscana con le borse di formazione professionale Mario Olla, inserite nell’ambito di Giovanisì,  permette alle Aziende, i Consorzi ed Enti presenti nel territorio della Regione Toscana di ospitare i giovani di origine toscana residenti all’estero per un periodo di stage.

Il bando si inserisce in Giovanisì+, area del progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani dedicata a temi come partecipazione, cultura, legalità, sociale e sport.

Scrivi una risposta