Guido / #giovanisi+

A passi di danza

Storia scritta da Guido
Guido - Giovanisi+

Storia tratta da ‘Orizzonti. Giovanisì racconta i NEET toscani’, pubblicazione a cura dello staff di Giovanisì.

Vorrei fare il ballerino. Sì, il ballerino. Ma non prendetemi per uno spiantato o un sognatore. Io so cosa vuol dire adattarsi. Con la scuola non è andata bene (ho solo il diploma di terza media) ma sul lavoro non mi sono fatto mancare esperienze: deejay, gelataio, barman, pizzaiolo, imbianchino, giardiniere, manovale. Ho fatto tutte queste cose. Non mi piace per nulla stare con le mani in mano.

E a proposito di mani, qualche mese fa stavo girando come un ossesso su facebook ed è lì che ho scoperto del progetto “Active Neet”. Sembrava fatto per me.

Che sia una volta buona? Ballerino o no, l’importante è trovare una strada

Mi sono presentato, ho raccontato la mia storia. Voglio fare il ballerino, ho detto. E hanno subito capito che non scherzavo.

Fin da piccolo ballo la breakdance, e a sera i dischi invece che ballarli, li metto anche, facendo il dj.

Un po’ di soldi arrivano, ma mi rende di più fare il gelataio: così ogni anno faccio la stagione in Germania. Sì, proprio in Germania: perché è lì che ho trovato uno spazio adatto, misurandomi con la difficoltà della lingua. Insomma, non so se si capisce: ma io sono uno che la testa la tiene in movimento. Se mi do da fare posso far bene. E lì al centro l’hanno capito.

Dopo una serie di incontri e la partecipazione al workshop “Fabbricare una video storia”, sono riuscito a superare una selezione per entrare in uno dei percorsi formativi finanziati dal FSE sulla Provincia di Lucca. Riguarda il web marketing. Alla fine ci sarà uno stage. Che sia una volta buona? Ballerino o no, l’importante è trovare una strada. Dopo averne trovate tante, che sia quella giusta?

 

Guido è uno dei giovani neet coinvolti da Zefiro Società Cooperativa Sociale in ‘Active Neet’, tra i progetti vincitori del Bando sperimentale rivolto ai NEET e finanziato dalla Regione Toscana nell’ambito del progetto Giovanisì.

Il bando sui neet si colloca all’interno di Giovanisì+, area del progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani dedicata a temi come partecipazione, cultura, legalità, sociale e sport.

Scopri le opportunità di Giovanisì per Giovanisì+

 

Fonte immagine: pagina facebook di Zefiro Società Cooperativa Sociale

Scrivi una risposta