Francisco / #giovanisi+

Vivere qui è straordinario

Scritto da Francisco
Francisco - Giovanisi+

“La mia esperienza di lavoro durante la borsa MARIO OLLA è stata veramente interessante. Ho fatto lo stage in un’azienda chiamata Femto Engineering dedicata alla progettazione e fabbricazione di stampi per prodotti in plastica. Dal primo giorno mi hanno assegnato un importante progetto che sviluppava un nuovo prodotto per l’industria militare. Mi è stato dato l’incarico di elaborare le procedure di fabbricazione e controllo dimensionale, preparare tutta la documentazione di supporto e progettare un’attrezzatura speciale necessaria per la realizzazione di uno dei processi di produzione di quel prodotto. Per poter svolgere l’attività assegnatami ho ricevuto formazione nell’uso del software CAD della ditta e nell’uso di una macchina di misura a coordinate di ultima Generazione.

Fare questo stage mi ha arricchito molto, non solo per aver svolto mansioni completamente diverse a quelle che ho fatto nella mia precedente esperienza lavorativa, ma anche per aver avuto la possibilità di conoscere altri modi di lavorare, altra cultura di lavoro, un po’ diversa a quella che abbiamo nel mio Paese.
Nell’ufficio ho avuto la fortuna di conoscere compagni di lavoro molto gentili con cui abbiamo condiviso tante ore e abbiamo parlato di tante cose. Questo ha permesso un grande scambio culturale, imparando reciprocamente sulle differenze e similitudini tra l’Argentina e l’Italia.

Per tutto questo sono profondamente grato a tutte le persone di Femto Engineering dalle quali ho imparato tanto e, fin dal primo giorno, mi hanno fatto sentire come uno di loro.

Allo stesso tempo è stato veramente straordinario vivere in Italia. Il tempo che ho trascorso a Firenze, mi ha fatto vivere ancora più intensamente le varie usanze che i miei antenati hanno portato in Argentina e con le quali sono cresciuto. Durante questo tempo ho avuto la possibilità di conoscere tanta gente nuova e tanti luoghi della Toscana e dell’Italia. Tutte queste cose belle che ho vissuto, anche se con la malinconia e la tristezza di dover lasciare questo posto meraviglioso, mi permettono di ritornare nel mio paese con l’enorme gioia di aver vissuto questa magnifica esperienza”. Infine vorrei ringraziare in modo particolare il CEDIT e la Regione Toscana che mi hanno dato la possibilità di venire qui e fare questa borsa che è stata veramente significativa per me.”

Storia raccontata da Francisco, uno dei giovani che ha beneficiato delle borse di studio Mario Olla nel 2015. La sua testimonianza, insieme a quella degli altri 12 giovani coinvolti, è inserita all’interno della brochure ‘Borse di studio Mario Olla‘, pubblicata sul sito di Toscaninelmondo.

La Regione Toscana con le borse di formazione professionale Mario Olla, inserite nell’ambito di Giovanisì,  permette alle Aziende, i Consorzi ed Enti presenti nel territorio della Regione Toscana di ospitare i giovani di origine toscana residenti all’estero per un periodo di stage.

Il bando si inserisce in Giovanisì+, area del progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani dedicata a temi come partecipazione, cultura, legalità, sociale e sport.

 

Scrivi una risposta