Elisa e Claudia / #fareimpresa

La nostra scommessa

Elisa e Claudia - Fare impresa

Articolo pubblicato su ‘La Nazione’ edizione di Pistoia, il 27 settembre 2016
Autore Piera Salvi

Giovani e con un’attività tutta loro. La scommessa di Giulia e Claudia

Con tanto entusiasmo, voglia di rischiare e il sostegno del progetto Giovanisì della Regione Toscana, l’anno scorso a settembre hanno aperto un nuovo locale in piazzetta Enrico Caruso, nella zona degli impianti sportivi aglianesi. Oggi ci raccontano la loro storia e le soddisfazioni che stanno raccogliendo.

Elisa Forlucci (36 anni di Agliana) e Claudia Tomei (29 annidi Montemurlo) decisero di affrontare un nuovo progetto mettendo insieme le loro diverse capacità professionali. Elisa aveva sempre lavorato in bar, pasticcerie e negozi di alimentari. Claudia con competenze amministrative: era impiegata in una nota casa di moda fiorentina. «Ci conoscevamo già da una decina di anni raccontano – e ci siamo trovate in  un periodo di incertezze nel lavoro. Abbiamo così deciso di rischiare aprendo un’attività in proprio, anche se i tempi sono difficili. Il nostro obiettivo era di inserirci nel progetto regionale Giovanisì, per non gravare sulle rispettive famiglie».

«Le nostre motivazioni : spiegano – sono state riconosciute dalla Regione nel progetto Giovanisì, tramite il quale la Regione fa da garante per l’80 per cento con l’istituto di credito con cui abbiamo contratto il mutuo. Questa garanzia ci ha consentito di aprire un’attività nostra in modo libero». Dopo un anno di attività le due giovani sono soddisfatte. Locale molto accogliente, professionalità, qualità e cortesia, hanno portato un buon giro di clienti, per le colazioni, spuntini all’ora di pranzo e, nel fine settimana, anche apericena. «L’iter per aprire è stato di otto mesi circa – informano – ed è stato importante l’aiuto di personale qualificato dell’ufficio imprese Cna. Il progetto Giovanisì è uno strumento utile per i giovani che vogliono intraprendere un lavoro autonomo», concludono.

Leggi l’articolo pubblicato su La Nazione 

Scopri le opportunità di Giovanisì per Fare Impresa

Scrivi una risposta