Andrea / #fareimpresa

Tra fatica e soddisfazione

Andrea - Fare impresa

Estratto dell’articolo pubblicato su ‘Il Tirreno’, il 9 dicembre 2016
Autore Samuele Bartolini

«Adesso sono io che decido cosa e quando coltivare»

Il vino per la cooperativa dei vignaioli del Morellino di Scansano. L’olio d’oliva. I campi coltivati a grano e foraggere: fieno, avena, favetta per il consumo degli animali d’allevamento. C’è una lunga tradizione di famiglia dietro l’azienda agricola guidata dal giovanissimo Andrea Aniceti. Siamo in località Pomonte, Comune di Scansano, nel profondo grossetano. Lui, Andrea, 25enne – una grande passione per la terra e un diploma di scuola agraria in tasca -, ha preso in mano l’impresa che prima era stata di suo padre e prima ancora di suo nonno.

È la grande passione che mi spinge ad andare avanti

Una vita di tre generazioni nei campi del grossetano, una vita di fatica ma anche di soddisfazioni. E la partecipazione al bando del 2012 per giovani agricoltori, promosso dalla Regione Toscana nell’ambito del progetto Giovanisì, ha dato la spinta che ci voleva. «Facendo due conti i 72mila euro di finanziamenti che abbiamo ricevuto dalla Regione a fronte di una spesa complessiva di 140mila euro sono stati una bella mano. Ci abbiamo fatto tante cose. Mi hanno permesso di togliere la copertura in eternit dal capannone e di metterci un impianto fotovoltaico, ho comprato dei macchinari: un trattore nuovo, la botte, il rimorchio per trasportare le uve. Insomma. Non mi posso lamentare. La partecipazione al bando ci ha dato una bella mano per cambiare passo», racconta Andrea Aniceti che rivendica la sua grande libertà di imprenditore. «Sono io che decido cosa, come e quando fare una certa coltivazione». Certo. Poi c’è da fare i conti con la Natura. «Ma sta nel gioco delle parti. È la grande passione che mi spinge ad andare avanti».

Leggi l’articolo ‘Il Futuro nella Terra. L’agricoltura rinasce col ritorno dei giovani’ pubblicato su Il Tirreno

Scopri le opportunità di Giovanisì per Fare Impresa

Scrivi una risposta