Alberto / #lavoro

Un modo per implementare le mie conoscenze

Alberto - Lavoro

Intervista di Simona Bellocci di intoscana.it ad Alberto, beneficiario del bando voucher formativi per giovani professionisti, intervenuto alla tappa di Pistoia di “Giovanisì in tour, il progetto raccontato dai giovani toscani”

Alberto, sei un ingegnere edile di origine romagnola ma fiorentino di adozione. Hai usufruito dei voucher formativi giovani professionisti. Cosa ha rappresentato questa opportunità per te? Come sei venuto a conoscenza di Giovanisì?

Giovanisì già lo conoscevo. Del voucher sono venuto a conoscenza online cercando delle opportunità per crescere, dato che sto tentando di fare quello per cui ho studiato. In questo periodo di crisi è difficile anche fare la gavetta presso gli studi, perché anche i più affermati arrancano o hanno ridotto il personale. Volevo trovare un modo per implementare le mie conoscenze, fare qualcosa in prima persona senza fare gavetta sotto qualcun altro, aspettando cioè di trovare la persona disposta a passarmi le sue conoscenze. Gli strumenti acquisiti all’università non sono pochi, ma vanno approfonditi. Così, dato che ho il pallino del legno, ho frequentato un master sulle costruzioni in legno. Mi è servito tanto. E’ stata una bella esperienza, che mi ha dato anche modo di fare un tirocinio presso un’azienda con la quale ora sto continuando a collaborare.

Un’esperienza positiva. Punti deboli e forti di questa opportunità di Giovanisì?

Gli strumenti acquisiti all’università non sono pochi, ma vanno approfonditi

I punti forti sono la facilità di accesso, non ci sono grandi ostacoli. Anche gli addetti con cui ho avuto a che fare sono stati molto carini e mi hanno permesso anche di ‘toppare’ qualche dimenticanza, perché comunque la burocrazia, che forse è il lato debole di questa opportunità, non è poca. Per alcuni moduli sono dovuto ricorrere al mio commercialista, perché non ne venivo a capo. Immagino comunque che, anche dato che le risorse sono di origine europea, ci debbano essere tante giustificazioni e tanti controlli… ci sta. Comunque ho fatto la domanda online e la risposta è arrivata abbastanza celermente, così come l’erogazione, a conclusione del master.

Scopri le opportunità di Giovanisì per Lavoro

Scrivi una risposta