Lo storytelling secondo Giovanisì

travel tourism agency table mockup tools compass, glass of water note pad, pen and toy airplane and touristic map on wooden table. Empty space you can place your text or information.

 

Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani, ha raccolto intorno a sé migliaia di storie, speranze, obiettivi, idee. Accènti – lo storytelling di Giovanisì, nasce per ospitarli e dar loro voce. Un percorso, che racconta uno, cento, mille carriere di giovani toscani, aperto a tutti quelli che vogliono raccontare, che hanno voglia di immaginare un futuro diverso e migliore, con le loro start-up, con i loro bagagli culturali arricchiti con le esperienze fatte con Giovanisì.

In Giovanisì si incrociano storie, facce, fatiche, successi e tentativi. E soprattutto: movimento. Movimento delle persone, dei giovani, che provano e ci riprovano. Quotidianamente passano situazioni, certe volte veloci altre volte lente, che mostrano e dimostrano un’esperienza di tirocinio, il desiderio di fare qualcosa di utile, il sogno di aprire un’attività, l’idea di andare all’estero per imparare meglio e di più.

Per dare voce a queste esperienze, Accènti ha scelto negli anni varie forme: un blog, un libro, dei video e degli eventi. Tutto è iniziato nel 2013, quando Accènti è nato con la supervisione artistica di un testimonial di eccezione, Niccolò Fabi. La sua creatività ha guidato e accompagnato la realizzazione del libro (qui la sua prefazione) e gli eventi di presentazione del percorso di storytelling che hanno attraversato la Toscana.

Ma Accènti non ha smesso di esplorare, e presto ci saranno altre novità. Canali nuovi e diversi, come le storie dei giovani che hanno deciso di raccontarsi: a dimostrazione che dietro i bandi e le misure di Giovanisì c’è il vissuto della persona che decide di cogliere quell’opportunità. E di trasformarla nella SUA storia.